Campagne pubblicitarie

Pianificare un’efficace campagna pubblicitaria significa dare un input positivo alla tua azienda. Le campagne pubblicitarie ben riuscite portano il segno più in qualsiasi bilancio aziendale. Ma perché una campagna pubblicitaria ottenga i risultati sperati è necessaria un’attenta valutazione degli obiettivi e degli strumenti per raggiungerli.

Ma cosa significa realizzare una campagna pubblicitaria? Cosa c’è dietro al processo creativo? Dietro le quinte di una buona campagna pubblicitaria, c’è il tempo.
Già, il tempo è una risorsa essenziale che deve essere gestita con cura e parsimonia, ottimizzandolo più possibile.
In un mondo in cui l’automatizzazione dei processi produttivi è fondamentale per l’ottimizzazione del lavoro all’interno dell’azienda, vien da sé che si rende necessario realizzare un lavoro di qualità nel minor tempo possibile.
Nel corso degli anni, il modo di pensare una campagna pubblicitaria è cambiato radicalmente. Una sorta di capovolgimento avvenuto nel modus operandi dei creativi, dei professionisti nella realizzazione delle campagne.

 

Un processo cambiato nel profondo
Il processo creativo per le campagne pubblicitarie era lo stesso dello scrittore, del pittore che si ritrovavano di fronte ad un foglio o ad una tela bianca. La grande creatività che orbitava nel mondo della pubblicità partiva sempre dal foglio bianco formato A4 che racchiudeva infinite possibilità.
Ma come abbiamo detto, oggi il tempo è una risorsa fondamentale, quasi cruciale per le campagne pubblicitarie e il processo creativo oggi è supportato dal web, che rende tutto il processo più immediato, come è richiesto dal mercato.
Non si può pensare di realizzare il concept di una campagna in tre mesi, nel mercato di oggi si richiede di farlo in tre giorni!
Per questo una campagna pubblicitaria, mai come oggi, deve essere pragmatica, deve andare dritta al punto focale della questione e raggiungere gli obiettivi stabiliti in fase d’ideazione.

 

Prima regola: focalizzare gli obiettivi
Per ogni campagna pubblicitaria deve essere ben chiaro l’obiettivo che l’azienda si propone di raggiungere, poiché per ogni obiettivo ci sono ci sono azioni diverse da compiere. Possiamo dividere gli obiettivi di una campagna pubblicitaria in tre macroaree:
• Promozione di un prodotto: nella campagna verrà evidenziato il valore aggiunto del prodotto, il motivo per il quale il nostro potenziale cliente dovrebbe scegliere il nostro prodotto anziché quello della concorrenza.

• Campagna di brand awareness (letteralmente conoscenza, consapevolezza del marchio): una delle attività di campagna più importanti del mercato di oggi, che si pone l’obiettivo di cementificare, marchiare a fuoco il nostro brand nella mente dei nostri potenziali clienti, utilizzando leve emozionali. Questo tipo di campagna si basa quasi sempre su uno storytelling forte.

• Campagna di responsabilità sociale d’impresa (RSI): sono quelle campagne che vertono sull’etica dell’azienda, implicata in questioni di dubbia moralità e chiamata a prendere una posizione e a difendere la propria identità aziendale. Come esempio possiamo prendere la pubblicità di Nutella e la presenza di olio di palma del prodotto.
Queste sono i tre argomenti principali di una campagna pubblicitaria, ma ce ne sono molti altri a seconda della tipologia del prodotto e dell’azienda promotrice.

 

Definizione del target
Target in inglese significa “bersaglio”, e quello che una campagna deve fare è colpirlo. L’analisi e la definizione del target sono fattori imprescindibili ai fini del successo della campagna pubblicitaria. Succede molto spesso che vengano realizzate campagne pubblicitarie senza le dovute ricerche sulla potenziale clientela, a volte risultano spuntate, sbilenche, e non portano risultati. Un’azione mirata, che vada dritta all’obiettivo e colpisca in pieno il target, il bersaglio, comporta conseguenze positive a seguito del successo della campagna. Per questo dobbiamo farci le domande giuste! “A chi serve il mio prodotto?” “Chi potrebbe trarre vantaggio dal mio beneficio?”. Ma a volte potrebbe succedere che un prodotto venga messo in commercio per un determinato target e solo dopo ci si accorge che chi ne fa uso, chi ne trae più benefici è un altro tipo di pubblico.
Di qui scaturisce l’importanza dell’analisi anche dopo il lancio della campagna pubblicitaria, al fine di “aggiustare il tiro” e cogliere le nuove opportunità che emergono dal mercato.

 

Una campagna pubblicitaria efficace incrementa il fatturato
Alla fine dei conti, la campagna pubblicitaria cosa deve portarci? Un aumento il fatturato.
Sì, siamo sempre lì. L’aumento del fatturato, dei guadagni è l’obiettivo principe del nostro lavoro e una campagna pubblicitaria efficace, calibrata e creativa.
Una campagna che non fa monetizzare, è una campagna inutile. Se non si trae alcun tipo di guadagno da una campagna pubblicitaria, allora probabilmente c’è qualcosa che non va!

 

Richiedi una consulenza!
Nella nostra agenzia sappiamo bene quanto una campagna realizzata intelligentemente possa essere vantaggiosa per un’azienda. Nel corso della nostra esperienza lunga più di quindici anni abbiamo aiutato più di 400 aziende a raggiungere i loro obiettivi, grazie alla realizzazione di campagne pubblicitarie efficaci.
VPGD Comunicazione si avvale di un team di professionisti esperti, in grado di spaziare in tutti gli ambiti della comunicazione integrata e dar vita ad un concept creativo ed appropriato, capace di darti i risultati che cerchi!
Contattaci inserendo i tuoi dati qui sotto, oppure chiamaci allo 06 93 56 39 71 oppure scrivici all’indirizzo [email protected] Saremo lieti di aiutarti!

Sei iscritto alla nostra newsletter?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!

Compilando i campi si accettano le condizioni della privacy/GDPR per il trattamento dei dati personali