Gli acquisti su internet sono ormai diventati un’abitudine comune. L’e-commerce è destinato quindi a crescere: già il 43% degli acquirenti utilizza internet e i social media per ricercare i prodotti prima dell’acquisto, e in breve tempo le vendite degli e-commerce saranno ancora più remunerative.

I siti web diventano quindi indispensabili per i rivenditori e permettono di raggiungere un nuovo mercato meno dispendioso e più efficiente. Aprire un’attività online è molto semplice ed esistono strumenti che permettono di controllare ogni aspetto della customer experience, dal branding al servizio clienti. Si può scegliere di costruirlo in maniera autonoma oppure di affidarsi a un professionista in base a ciò che si ritiene necessario, ma conoscere il processo di creazione ti può permettere di fare scelte informate e ottenere un sito web ottimizzato per la vendita di prodotti o servizi.

Un e-commerce professionale non è più appannaggio dei soli sviluppatori. Oggi è possibile per tutti avere un’attività in e-commerce, vediamo come.

I vantaggi di avere un sito e-commerce

La crescita degli e-commerce porta notevoli vantaggi per le aziende. Sempre più persone fanno acquisti online e la competizione è diventata molto più spietata.

  1. Le piccole imprese e le start up che hanno difficoltà a raggiungere nuovi mercati l’e-commerce rappresenta una vetrina in grado di raggiungere nuovi clienti e aumentare le vendite fisiche.
  2. Un sito e-commerce può creare esperienze di acquisto uniche, in grado di influenzare direttamente il percorso del cliente. Video, storie e servizi personalizzati sono la chiave di questi nuovi incontri tra venditore e consumatore.
  3. Un sito e-commerce è in grado di rafforzare il valore del tuo marchio e ti assicura il controllo sulle modalità in cui i prodotti vengono proposti al pubblico. In questo modo i clienti si ricorderanno del brand.

Questi sono solo alcuni dei motivi per il quale costruire un e-commerce professionale potrà dare al tuo business un’accelerata. Potrai avere una gestione totale del tuo business e diversi strumenti a disposizione per raggiungere il tuo pubblico target.

Costruire un sito e-commerce professionale: le regole base

Vediamo adesso quelle che sono le regole base per creare un sito con cui vendere online che sia professionale e capace di convertire. Sebbene ogni singolo lavoro debba essere personalizzato, secondo le specifiche esigenze del cliente, esistono però delle regole di base capaci di determinare il successo online.

Trovare la piattaforma e-commerce perfetta

Trovare il giusto costruttore di siti Web di e-commerce è il primo passo del tuo viaggio. È importante averne uno in grado di soddisfare le esigenze dei tuoi prodotti e del tuo marchio, e soprattutto uno con un buon servizio clienti. Esistono diversi tipi di piattaforme e con diverse funzionalità: open source, SaaS, ossia Software as a Service, come la famosa Shopify, oppure headless, che separano il carrello dal sito e consente di apportare modifiche veloci per i clienti. La piattaforma dipende da esigenze specifiche e in gran parte dai costi che si intendono sostenere.

Spesso, diventa ancora più importante, avere a disposizione un pool di professionisti capaci di creare su misura un e-commerce capace di convertire e venire incontro alle esigenze di vendita di qualsiasi prodotto e/o servizio.

Infine, una regola d’oro per scegliere la piattaforma giusta: è importante tenere conto della quantità di traffico che si riceve e deve quindi essere in grado di sostenere le diverse quantità di traffico durante l’anno. Inoltre, assicurati che la piattaforma funzioni in modo coerente e abbia un solido record di uptime, in modo che il tuo sito web sia disponibile quando i clienti desiderano fare acquisti.

Acquistare un nome di dominio

Se ne possiedi già uno ti basterà trasferirlo, in alternativa puoi crearne uno da zero e dovrai fare in modo che sia:

  • Facile da ricordare e da digitare, quindi evita l’ortografia creativa;
  • Originale e non generico, deve essere memorabile e facilmente distinguibile sul mercato;
  • Breve: il nome del brand deve essere tra i 6 e i 14 caratteri circa, i nomi brevi sono più facili da utilizzare nel marketing e da ricordare.

Scegliere un tema

Le piattaforme di creazione e-commerce hanno a disposizione una grande varietà di temi base, dei modelli che possono essere personalizzati e adattati al tuo marchio e spesso un professionista al tuo servizio può adattare un tema alle esigenze di qualsiasi cliente.

Oltre al bell’aspetto, ricorda di rendere il tema fluido, che i clienti saranno in grado di visitare con facilità. La navigazione del sito è fondamentale perché se il cliente non trova quello che sta cercando andrà a cercarlo da un’altra parte. La home page deve essere chiara, facile da leggere e responsive sia per il desktop che per il mobile.

Ora non resta che aggiungere i prodotti e scegliere i metodi di pagamento e avviare il proprio sito e-commerce. Così si inizia a fare business online.