Tutti alla scoperta del blu con il blog Ryanair.

I viaggi più emozionanti sono quelli che iniziano con il desiderio di scoperta. È questa la spinta che ci fa venire la voglia di andare lontano, aprire i nostri occhi e conoscere luoghi sempre diversi. Un’esperienza totalizzante che la compagnia Ryanair ha deciso di racchiudere all’interno del suo Blog di viaggio “Into the Blue”. Un grande board dedicato a tutti i traveller del mondo, invitati ad esplorare e scoprire tutte le città più belle e i luoghi più insoliti e instagrammati della rete.

Il blog si trova in un sottodominio del sito web ufficiale (https://blog.ryanair.com/it/). È stato strutturato in 5 sezioni tematiche: Avventure, In Famiglia, Per La Gola, Consigli, Viaggia con Poco, dove gli utenti possono raccogliere  tutte le informazioni che cercano e immergersi nelle varie esperienze di viaggio pubblicate sulla piattaforma “Into the Blue”. Storie di viaggiatori per i viaggiatori, spinti dal forte desiderio di raccontare i momenti più belli e interessanti del proprio viaggio, di condividerli all’interno della Community e di mostrare come sia semplice (con Ryanair) vivere avventure, spostarsi in famiglia, gustare le specialità del luogo e spendere davvero poco.

Ciò che colpisce analizzando il Blog è la completa assenza di banner pubblicitari ed espliciti contenuti commerciali. L’obiettivo principale, infatti, come ha affermato Chiara Ravara, Sales & Marketing Executive Ryanair Italia, è “essere sempre più vicini ai nostri passeggeri, prima, durante e dopo il loro viaggio”.

Un approccio globale che racchiude la più ampia strategia web e digital inaugurata dalla Compagnia alla fine del 2014 con il lancio del programma “Always Getting Better” che esprime la volontà di aggiornare i propri servizi e al tempo stesso rendere migliore l’esperienza dei propri viaggiatori.

 

Richiedi maggiori informazioni

Sei iscritto alla nostra newsletter?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!

Compilando i campi si accettano le condizioni della privacy/GDPR per il trattamento dei dati personali