Fatti creativiFare comunicazione oggi

Come avere successo con il marketing sui Social Media

  Home/Blog/Come avere successo con il marketing sui Social Media
Uno delle maggiori sfide per chi si occupa di web marketing è quella di creare una presenza sui social media ben costruita e proficua. Come avere successo con il marketing sui social media è, dunque, un "tema-obiettivo" per chiunque lavori in questo ambito.
 
Quando si parla di social media marketing è bene fare un passo indietro, spiegando cosa si intende sia per marketing che per social media. Sebbene, oggi, se ne senta tanto parlare, infatti, talvolta occorre fare chiarezza sulle basi.  Il marketing, dunque, è quella branca dell'economia che comprende tutte le azioni di un'azienda rivolte al proprio mercato di riferimento e indirizzate a posizionare i propri prodotti o servizi nell'ordine di generare profitto (da Wikipedia - https://it.wikipedia.org/wiki/Marketing). In altre parole, il marketing comprende tutte le attività di analisi e di strategia a supporto dell'attività di vendita vera e propria. 
 
I social media, invece, sono tutti quegli strumenti propri del web, cosiddetto, 2.0 che si basano sulla condivisione e l'interazione tra utenti. Sul web 2.0 è possibile condividere contenuti, foto, video, audio e molto altro che possono potenzialmente raggiungere un pubblico globale. 
 
Detto ciò, parlare di marketing sui social media per un'azienda significa mettere a punto quell'insieme di azioni e strategie volte a creare business attraverso i social media.
 
Quali sono i social media su cui puntare?
 
Non esiste un social media giusto in assoluto. La scelta dei social su cui puntare è molto dipendente dall'attività che si svolge e dal settore in cui un'azienda lavora. Se lavorate in un'azienda B2C, per cui vi rivolgete ad un pubblico che è il consumatore finale del vostro servizio o prodotto, Facebook, Instagram o Pinterest fanno sicuramente al caso vostro: su questi social, infatti, è più facile trovare l'utente "privato" e comune, disposto ad ascoltarvi se gli offrite qualcosa che risponde ai sui interessi e piaceri.
 
Se invece lavorate in un'azienda B2B e, dunque, vendete servizi o prodotti ad altre aziende, lo strumento social migliore è invece Linkedin dove gli utenti si seguono e si collegano sulla base delle proprie professionalità e, quindi, è più facile trovare il target della propria attività lavorativa. 
 
Certamente, comunque, è bene non prendere per certe e assolute queste distinzioni: il consiglio, è sempre quello di provare. In una qualsiasi strategia di social media marketing è bene mettere in piano di focalizzarsi inizialmente su 2 canali social principali ed, eventualmente, in un secondo momento, aprirsi anche a canali secondari. 
 
Ad esempio, se è vero che Facebook è luogo ideale per aziende B2C, è anche vero che, essendo il social network più diffuso a livello mondiale, possa essere terreno fertile anche per le aziende che parlano ad altre aziende. Quale manager o imprenditore d'impresa, oggi, non ha anche un profilo su Facebook?
 
Come avere successo con il marketing sui social media
 
Fatta questa introduzione, esistono almeno 5 linee guida fondamentali per costruire una presenza di successo sui social media. Andiamo a vedere quali sono:
 
1. Può apparire come un gioco di parole, ma una delle prime cose da fare per sviluppare una strategia di successo è... avere una strategia!
 
Troppo spesso succede che le aziende decidono di avvicinarsi ai social media e di utilizzarli con un approccio assolutamente casuale. Essendo uno strumento moderno e tendenzialmente nuovo, non esiste una tradizione o una storia a cui guardare per impiegare al meglio i social media. Di conseguenza, ci si muove a spanne, senza un obiettivo nè un piano.
 
Dunque, in prima istanza, chi si occupa di social media marketing deve impostare una strategia, ossia un piano d'azione volto a raggiungere un determinato obiettivo. Gli obiettivi possono essere dei più disparati: fare branding, raggiungere un certo numero di fan/follower, far conoscere e pubblicizzare un certo prodotto, etc. In virtù di questo si stabiliscono le azioni da intraprendere, inserendole in un piano editoriale
 
Il piano editoriale è un elemento fondamentale della strategia di marketing sui social media perché è il canovaccio della nostra attività online e delinea a medio-lungo termine le date, gli orari e i contenuti dei post sui social media. 
 
2. L'ideazione e la preparazione dei contenuti è un elemento altrettanto fondamentale. Nel crearli bisogna aver presente 2 punti focali:
    - devono essere interessanti per il vostro target
    - devono saper sfruttare le caratteristiche proprie di ciascun social
 
Il primo è il punto più sfidante in quanto non esiste un riferimento univoco per creare il post di successo, essendo così variabile e dipendente dall'ambito in cui lavora la vostra azienda. 
 
Esistono, tuttavia, alcune regole fondamentali da seguire, come il fatto di creare post sempre nuovi e originali o di fare ampio uso di immagini, possibilmente scelte e ideate ad hoc. Inoltre, se non disponete delle risorse necessarie per creare i vostri post esistono dei sussidi della rete che possono offrire degli spunti utili e interessanti come gli Alert di Google () per trovare gli argomenti più interessanti per voi o i software di grafica come Canva per aiutarvi nell'impostare il layout del post.
 
Riguardo al secondo punto, invece, ogni social media ha caratteristiche e peculiarità proprie. Per questo, è bene conoscerle a fondo e farne un uso proprio e pertinente. I post devono essere pensati e diversificati in base al social media su cui si scrive. Uno degli esempi più classici è quello degli hashtag (#): oggi utilizzati anche su Facebook e Instagram, gli hashtag, ossia quelle etichette o tag che accompagnano i contenuti e che hanno la funzione di aggregare tutti i post che li contengono, nascono come elemento peculiare del linguaggio di Twitter. Dunque, nella creazione del tweet ideale bisogna pensare di comprendere sempre un hashtag. Esso, ovviamente, deve avere attinenza con il contenuto del vostro post ed essere studiato e scelto per collegarvi ad altri utenti interessanti per il vostro business. 
 
3. Quando si lavora sui social media occorre dotarsi di estrema pazienza e attenzione. La pazienza è fondamentale perché i risultati non si ottengono in poco tempo. Infatti, il coinvolgimento del proprio target si basa sul presupposto fondamentale della fiducia che si può costruire solo con una presenza costante, coerente e attenta. La fiducia, e la conseguente fidelizzazione, si costruisce con il tempo e a seguito di atteggiamenti virtuosi.
 
Come si è detto in precedenza, alla base dei social media vi è la possibilità di condividere e interagire tra utenti. In questo modo si sviluppa una relazione tendenzialmente alla pari che le aziende devono saper sfruttare a proprio vantaggio. È, dunque, importante rispondere sempre ai propri fan o follower, e, soprattutto, non rispondere mai male anche se siete convinti che dall'altra parte c'è stata maleducazione. L'azienda deve essere capace di ascoltare il proprio pubblico e di rispondere alle sue esigenze. Anche qualora una richiesta non potesse essere soddisfatta, la bravura di un social media manager si misura nella capacità di essere gentile, dimostrando di andare sempre incontro al proprio pubblico, pur nei limiti delle proprie possibilità. 
 
4. Il successo del marketing sui social media si misura anche sulla base della coerenza al proprio marchio. Ogni brand, infatti, ha una propria linea e identità aziendale. Questa deve sempre essere chiara e riconoscibile, ad esempio attraverso l'utilizzo di determinati colori o l'apposizione del proprio logo su tutte le immagini pubblicate. 
 
Fare branding è indirettamente funzionale anche alla vendita perché dando un'immagine lineare e coerente di sè, ci si dimostra seri, ci si rende più riconoscibili al proprio pubblico e facilita il processo di fidelizzazione di quest'ultimo. 
 
5. Finora si è parlato di strategie e accorgimenti praticamente a costo zero. Tuttavia, per dare una spinta consistente alla propria presenza online può essere molto utile prevedere delle campagne advertising. La pubblicità sui social media, e, in generale, tutta la pubblicità online, ha il vantaggio di non richiedere budget iniziali esosi e di poter essere potenzialmente molto remunerativa. 
 
In primo luogo, appunto, gli investimenti da prevedere per le campagne sui social media si mantengono generalmente su cifre basse e abbordabili. Inoltre, i risultati di queste campagne sono misurabili in maniera molto dettagliata: ogni advertising online, generalmente costruito con una call to action (ossia, un invito all'azione che generalmente è il click sul link della nostra pubblicità), una volta terminato, permette di tracciare il numero di click ottenuti e di contatti acquisiti e, dunque, di calcolare il rapporto tra capitale investito e utile guadagnato. 
 
Questo permette, per conseguenza, di fare una stima analitica del nostro investimento e di modularlo per un eventuale secondo step. Le campagne advertising sui social media sono efficaci anche perché consentono di targettizzare i destinatari dei propri post pubblicitari in base all'età, al genere, alla professione o alla geolocalizzazione. Così facendo, si vanno, dunque, ad individuare i "reali" interessati al nostro servizio o prodotto. Questo consente di avere un tasso di penetrabilità potenzialmente elevatissimo. 
 
In conclusione, si può evincere che avere successo con il marketing sui social media non richiede alcuno sforzo astronomico, ma necessita, comunque, di dedizione e operosità. Per chi non ha risorse interne, appoggiarsi ad una agenzia che segua la propria presenza online può senza dubbio risultare vincente. In questo modo, ci si affida a degli esperti di settore senza che questo gravi sui propri organigrammi. Qualsiasi opzione si decida, tuttavia, un punto chiave è che quando si sceglie la strada dei social media è bene seguirla alla stregua di qualsiasi altra attività di comunicazione. Scegliere di essere online sui social network, senza dar vita ad una presenza strutturata, sarebbe come poter disporre di uno spazio pubblicitario a stampa senza ideare un claim ficcante. Con la differenza che, se la pubblicità a stampa potrebbe non essere vista da tutti, la nostra (non) presenza online è potenzialmente sotto gli occhi di chiunque.




      

Contattaci

SEDE DI ROMA
  • Via di Tor Pagnotta, 94 - 00143
  • Tel/fax: (+39) 06 93 56 39 71 R.a.
SEDE DI MILANO
  • Via Vincenzo Monti, 8 - 20123
  • Tel. (+39) 02 46712734
  • Fax (+39) 02 48013233
ORARI
Lunedì-Venerdì:
9.00 - 13.00 ~ 14.00 - 18.00
Sabato e Domenica chiuso